logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


La Cassa Rurale e Artigiana di Cortina chiude il bilancio 2018 con oltre 2,2 milioni di euro di utile

Giovedì 23 maggio alle ore 17,00, presso il Centro Congressi “Alexander Girardi Hall”, l’Assemblea Straordinaria e Ordinaria dei Soci, con numerosi e importanti punti all'ordine del giorno, tra cui la modifica della ragione sociale della banca e la modifica del Regolamento assembleare e elettorale, necessaria a seguito dell’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca

Si tiene giovedì 23 maggio alle ore 17,00, presso il Centro Congressi “Alexander Girardi Hall” di Cortina, l’Assemblea Straordinaria e Ordinaria dei Soci della Cassa Rurale ed Artigiana di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti, unica banca bellunese di costituzione, con la propria sede legale in provincia di Belluno, che conta 9 sportelli e oltre 2600 soci.

Per quanto riguarda i punti all’Ordine del giorno, oltre alla discussione e approvazione del Bilancio di Esercizio chiuso al 31/12/2018, altri punti importanti sottoposti alle deliberazioni dell’Assemblea riguarderanno la revoca dell’attuale incarico di revisione legale, con il conseguente conferimento di un nuovo incarico, e la modifica del Regolamento assembleare e elettorale, necessaria a seguito dell’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca e per recepire la nuova normativa della Banca d’Italia in materia di governance delle Banche di Credito Cooperativo.

Altro punto all’ordine del giorno, che ha richiesto la convocazione dell’Assemblea Straordinaria, è la modifica dell’articolo 1 dello Statuto Sociale, con riguardo alla variazione della ragione sociale della Banca.

Il Bilancio d’Esercizio del 2018, che il Consiglio di Amministrazione sottopone all’approvazione dell’Assemblea, ha chiuso con un utile di oltre 2,2 milioni di Euro, in aumento rispetto al 2017; dopo gli accantonamenti obbligatori, 400.000 euro di tale utile verranno accantonati al Fondo Beneficienza e Mutualità.

I dati di Bilancio sono quindi positivi, confermati da un CET1 Ratio – l’indice che esprime la solidità della Banca – pari al 18,62%; anche sul fronte della fiducia i risultati sono buoni, con una raccolta diretta complessiva in crescita di quasi il 7% e gli impieghi con i clienti sempre in crescita del 4%.

I risultati confermano ancora una volta la solidità dell’Istituto di credito, nonostante il difficile momento economico e le sfide che il mercato attuale impone. Sfide che richiedono un rinnovamento sotto il profilo commerciale e della comunicazione, che la Banca dovrà affrontare anche in futuro con determinazione e competenza, confermando la propria operatività basata sulla fiducia e la trasparenza verso i soci e i clienti, per mantenere ben vivi quei valori di mutualità e localismo, che da sempre la contraddistinguono.

Come di consueto, nell’ultima parte dell’Assemblea verranno trattati gli argomenti “sociali” dell’attività annuale della Banca. Nel corso del 2018, sono stati erogati contributi e sponsorizzazioni a oltre 230 associazioni operanti sul territorio, per un sostegno complessivo di 325.000 euro. A ciò si aggiungono una serie di iniziative, sempre rivolte a soci, clienti e alle comunità nel loro complesso, che la Banca non manca di proporre nel corso dell’anno.

A questo proposito, si segnala il sostegno che la Banca ha voluto far sentire nell’immediato a chi si è trovato in difficoltà a causa delle straordinarie condizioni metereologiche dell’ottobre 2018, che hanno messo in ginocchio molti comuni delle nostre zone. Da subito, infatti, l’Istituto si è attivato per alleviare, almeno sul fronte economico, una parte dei sacrifici e dei disagi necessari per ripristinare la normalità.

Oltre ad agevolazioni sui finanziamenti a soci e clienti, è stato donato un importo complessivo pari a 110.000 euro ai Comuni colpiti dal maltempo dove è presente una filiale della Banca, con una particolare attenzione al Comune di Rocca Pietore, maggiormente colpito dall’alluvione.

Infine, durante l’Assemblea, verrà premiata la fedeltà dei Soci che da 50 anni fanno parte della Compagine Sociale della Banca e, al termine, la consueta estrazione di “buoni acquisto” tra i soci partecipanti.

(Comunicato stampa Cassa Rurale e Artigiana di Cortina e delle Dolomiti)

19/05/2019 - Redazione


COLLEGAMENTI

Attività amministrativa istituzioni

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina